Commercio online: crescono i nuovi sistemi di pagamento digitale

Per gli italiani rinunciare al contante è molto difficili, nonostante più di un governo ha cercato di introdurre misure per far transitare le operazioni economiche sui mezzi di pagamento tracciabili, come carte di credito e bancomat. Ma con l’espandersi del e-commerce elettronico e del m-commerce (commercio elettronico su dispositivi mobile) nel nostro paese crescono gli italiani che fanno uso dei nuovi sistemi di pagamento digitale.

Secondo l’Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano, i nuovi sistemi di pagamento digitali crescono in modo sensibile. Questi sistemi di pagamento digitale hanno diversi nomi a seconda di cosa e come paghiamo, ma in comune hanno che possono essere pagati/acquistati i bene o servizi comodamente dalla propria casa usando il PC o uno Smartphone:

  • e-payment: sistema usato per le ricariche o per pagare le bollette;
  • mobile commerce: acquisto di beni e servizi o contenuti cellulare via smartphone utilizzando specifiche app o site per mobile;
  • mobile payment: pagamenti di ricariche telefoniche, bollette,  parcheggi, mezzi pubblici utilizzando lo smartphone;

Nel 2014 i pagamenti elettronici collegati a una carta di credito (old digital payment) hanno visto un misero aumento dell’1,6%, per un totale di 128 miliardi di euro (da 126 miliardi di euro). I nuovi sistemi di pagamento digitali hanno una crescita a doppia cifra, del 20% passano da 15 a 18 miliardi di euro. L’intero comparto dei mercati dei pagamenti digitali è di 146 miliardi di euro,  cresciuto del 3,6% con i nuovi sistemi di pagamento che conquistano una quota di 12%.

pagamenti_digitali

Tra i nuovi sistemi di pagamento digitali, il segmento più dinamico è il mobile payment & commerce che nel 2014 è cresciuto del 55% superando i 2 miliardi di euro. Il commercio elettronico sui dispositivi mobilie, o Mobile Commerce, di beni e servizi continua il suo trend di crescita, passando da 610 milioni di euro nel 2013 ai 1,2 miliardi di euro nel 2014, conquistando il 9% del totale delle transazione che si concludono con il commercio online.