Dolori intercostali, cause e sintomi

I dolori intercostali colpiscono di frequente un larghissimo numero di persone. Questo genere di dolori si manifestano con fitte di varia intensità e di frequenza e durata altrettanto varie. In linea di massima si tratta di un sintomo passeggero e di lieve entità per cui non è necessario allarmarsi e non sono richieste particolari cure mediche e sono, perciò, sufficienti piccoli accorgimenti per scongiurare il problema.

dolori intercostali

Prima di vedere quali sono questi semplici rimedi utili a contrastare le fitte toraciche è assolutamente importante e doveroso fare un distinguo. Vi sono, infatti, casi in cui la derivazione di questi dolori intercostali riguarda condizioni di salute e patologie più serie. Tra queste situazioni, sempre da considerare per quanto mediamente rare, possiamo elencare problemi come la nevralgia intercostale, dolori causati da micro infarti del muscolo cardiaco o tumori localizzati nella zona toracica ed eventuali situazioni di metastasi ossee che hanno purtroppo intaccato la struttura ossea della gabbia toracica.

Meno gravi, ma comunque seri e da tenere sotto stretto controllo, sono poi i dolori intercostali causati da strappi muscolari, stiramenti del muscolo o frattura e incrinatura delle vertebre e quelli derivanti da operazioni chirurgiche effettuate presso la zona toracica. In tutti questi casi, i soggetti che patiscono tali sintomi vivono già in contesti di problematiche generalmente evidenti e conclamate. Si tratta inoltre, solitamente, di fitte molto più forti, frequenti e durature dei comuni dolori intercostali di cui tratteremo in questa breve guida.

Nel caso in cui i vostri dolori intercostali corrispondano alle problematiche sopraelencate, o avete il sospetto che possano essere legati ad esse, è fondamentale contattare prontamente il vostro medico di fiducia che interverrà con tutte le analisi del caso supportato da uno specialista se la condizione lo richiede. Invece, per tutti gli altri tipi di fitte intercostali non legate a patologie gravi o a serie condizioni fisiche sarà sufficiente qualche piccolo accorgimento per alleviarle e farle sparire il prima possibile.

Ad esempio, se i dolori al costato compaiono in una particolare condizione di sforzo è sufficiente fermarsi e riposare attuando una respirazione lenta e profonda per alcuni minuti. La respirazione, da eseguire sempre in modo lento e profondo, è importante anche in tutti quei casi in cui l’ansia, la tensione e un’errata postura hanno provocato tensione e ripiegamento della zona toracica: raddrizzate con calma il busto, riaprendo lentamente le spalle e il torace respirate fino a far scomparire i dolori. Se si tratta, invece, di dolori dovuti a colpi di freddo o ad un’errata esposizione a fonti di raffreddamento come il ventilatore o l’aria condizionata cercate di mantenere la zona al caldo con un panno di lana o una borsa dell’acqua calda ed evitate di riesporvi a tali condizioni nei giorni successivi.