Attacchi di panico, come comportarsi

Gli attacchi di panico sono un problema che spesso si manifesta quanto meno te lo aspetti, all’improvviso ti senti un senso di soffocamento, tachicardia, brividi. Vediamo cosa possiamo fare per riconoscere quando abbiamo un attacco di panico e come affrontarlo. ntarli.

attacchi di panico

Bisogna sapere che ci sono delle persone che sentono arrivare l’attacco di panico con un senso di angoscia che crescere ad ogni secondo che passa, altre persone invece  all’improvviso si ritrovano nel bel mezzo di un attacco.

Non esiste una cura, o meglio un rimedio, che sia in grado di prevenire l’attacco di panico. In questo caso purtroppo il detto “prevenire è meglio che curare” non vale. La cosa migliore da fare è capire come riconoscere un attacco di panico e quindi chiedere aiuto a un psicoterapeuta. La psicoterapia può essere di grande ausilio in questi casi, poiché aiuta le persone nella ricerca delle cause che scatenano gli attacchi per poi procedere nell’individuare un modo migliore per elaborarli.

Quasi sempre le cause scatenanti sono legati a episodi spiacevoli , o comunque negativi, che sono accaduti vita delle persone, o a cause che scatenano un forte stress.

Spesso, possono essere utile gli esercizi che aiutano a rilassarci, controllare la respirazione diaframmatica con respiri molto profondi. Nei casi gravi, il medico può consigliarvi una cura farmacologica  a base di ansiolitici.