Berlinetta Lusso esposta al concorso d’eleganza di Villa d’Este

Da oggi, venerdì 22 e fino a domenica 24 maggio è attualmente  in corso il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, a Cernobbio, sul Lago di Como. Come tutti gli anni l’appuntamento è il momento giusto per ammirare tantissimi capolavori del passato ma anche le nuove proposte di stile.

ferrari-166MM

L’approccio della manifestazione viene interpretata  al meglio dalla Carrozzeria Touring Superleggera che a Villa d’Este ha inviato una Ferrari 166MM del 1950 e la nuova Touring Berlinetta Lusso realizzata dalla carrozzeria milanese sulla base della Ferrari F12, come è stato persino richiesto dal cliente che l’ha ordinata.

La Ferrari 166MM è stata esposta a Cernobbio ed è  stata restaurata di recente proprio dalla Touring, in collaborazione con Ferrari Classiche ( ovvero la divisione della casa di Maranello che lavora proprio sulle auto storiche).

Il lavoro ha dettato un preciso studio sulla  documentazione in merito al modello, dato che nel corso degli anni la vettura subì una serie di  modifiche.

Il modello di 166MM non è assolutamente rilevante dato che riproduce il suo predecessore  come era 65 anni fa, con tutte le sue componenti che sono lavorate con le stesse tecniche impiegate nel passato. L’importanza aumenta ancora di più per la storia della vettura.

È la Ferrari 166MM  con numero di telaio 0064 il primo proprietario che decise di ritirarla nell’agosto del 1950, l’Avvocato Agnelli. L’auto fu poi messa in vendita tre anni dopo e nel 1966 quando fu acquistata da Jacques Swaters, il belga che fu pilota e i primo concessionario ( e anche collezionista) della Ferrari, che conservò l’esemplare come fosse un’autentica reliquia.